Italienische Buchhandlung in Berlin

rassegna : dal libro al teatro
sabato 13 aprile ore 16 Teatro Il pesciolino d'oro


Spettacolo interattivo in lingua italiana per bambini dai 4 anni
durata 35/ 40 minuti
con Federica Spinello e Luca Rizzuti (Berlino Italia Improv*)

La vita semplice e umile di un pescatore e sua moglie cambia con l'arrivo di un piccolo pesciolino d'oro in grado di parlare ed esaudire ogni loro desiderio.
La moglie ingenua cade nella trappola di chiedere troppo senza essere mai soddisfatta da ciò che ottiene fino al punto da far perdere la pazienza al povero pesciolino.

Una favola che fa riflettere sull'essere felici ed apprezzare ciò che si ha.-
liberamente tratta dalla fiaba Il pesciolino d’oro” di Puskin e di Grimm

*Berlino Italia Improv è una scuola d' improvvisazione teatrale nata nel 2016. Si occupa di formazione e produzione di spettacoli d'improvvisazione teatrale in italiano a Berlino.

Ingresso : 5€
prenotazione consigliata : info@mondolibro.de
Mondolibro - Torstr 159

****
29.04 ore 19 Incontro con Francesco Magris

Presentazione di "Al margine" Bompiani , 2015



L'idea di margine attraversa le nostre vite molto più di quanto crediamo: il margine è il limite dello spazio e della morale, divide la virtù dal peccato e il centro dalla periferia...

ICC - Berlino
****
2.05 ore 18 Tavola rotonda: Osservatorio sulla Repressione
L'ho sempre saputo / Repressione e diritto al dissenso*
Incontro con Barbar Balzerani *( autrice), Silvia De Bernardinis
( moderazione)
con la partecipazione di Italo Di Sabato (Osservatorio sulla Repressione)
Nunzio D'Erme (centro sociale "corto circuito" ed leader "Disobbedienti" degli anni '90)
conclude: Eleonora Florenza (deputata europea del gruppo GUE/NGL (gruppo socialista e comunista)
coordinatore: Rocco Fallace  (ass. culturale europea "Riserva Rossa Ribelle")



Sinossi
L’incontro di due donne nella cella di un carcere. Le due sponde del Mediterraneo a distinguerne il destino, e non solo per il diverso colore della pelle. Una sconta un tentativo armato di comunismo, l’altra la fuga impossibile dalla miseria...
https://www.deriveapprodi.com/prodotto/lho-sempre-saputo/

RECENSIONE


*Il dossier è un lavoro collettivo. Tiene insieme il mio lavoro dentro e fuori dal Parlamento europeo e quello di compagne e compagni che hanno collaborato con me in questi anni. Il dossier, che sarà possibile ritirare gratuitamente al’iniziativa, verte sui temi della repressione e del diritto al dissenso a livello italiano ed europeo, sul percorso di indagine avviato nelle carceri e nei non-luoghi di raccolta delle persone migranti come Cara e Cpr. ( Eleonora Forenza)
ingresso libero
Mondolibro

****
6.05 ore 19 Incontro con Erri de Luca

Presentazione di "La natura esposta" Feltrinelli , 2016
ICC - Berlino

****
rassegna : dal libro al teatro
sabato 11 maggio Teatro Favole al telefono

Berlino Italia Improv* presenta "Favole al telefono"
liberamente tratto da Favole al telefono di Gianni Rodari
Spettacolo adatto a bambine e bambini di tutte le età.

durata 40 / 45 minuti
con Federica Spinello e Luca Rizzuti
 
Uno spettacolo dedicato a tutta la famiglia che raccoglie alcune delle più belle favole scritte da Gianni Rodari. Il palazzo da rompere,il paese senza punta,la strada che non va in nessun posto, il naso che scappa e tante altre storie per riscoprire il piacere della creatività e della fantasia in grandi e piccini.

*Berlino Italia Improv è una scuola d' improvvisazione teatrale nata nel 2016. Si occupa di formazione e produzione di spettacoli d'improvvisazione teatrale in italiano a Berlino.

Ingresso 5€
prenotazione obbligatoria : info@mondolibro.de
Mondolibro - Torstr 159
***
giovedí 16 maggio ore 19.30 Incontro con Manuela Mellini
Presentazione Tutta colpa di mia nonna ( Baldini+Castoldi, 2019)
Moderazione : Natascia Silvestri Jones


Filippo è un aspirante attore romagnolo, trentenne, che vive a Milano e i cui sogni di gloria si scontrano quotidianamente con una realtà fatta di pubblicità di infissi e di richieste imbarazzanti da parte del suo agente.
Tra aperitivi, amici, storie occasionali e delusioni amorose, vive in attesa del suo momento. Si muove in una Milano sonnacchiosa e inedita, tra i bar di Lambrate, dove vive, le improbabili suggestioni di Ricky, il suo agente, e le feste a casa di Marchino, ex collega all’Accademia e amico che, contrariamente a lui, ha avuto successo ed è fidanzato con un noto attore. Proprio durante una di queste feste, incontra una ragazza. I due sembrano piacersi, ma a causa di un disguido Filippo la perde di vista senza neanche riuscire a sapere il suo nome…
Non c’è tempo di rintracciarla, però. Richiamato dai genitori per un’emergenza, è costretto, suo malgrado, a tornare in Romagna: Fiorella, la nonna ottantenne, dopo la perdita di una sorella, insiste nel voler tornare a Valpiana, un paesino dell’Appennino tosco-romagnolo in cui, durante l’adolescenza, ha trascorso molti momenti felici. L’incombenza di accompagnarla spetta proprio a Filippo, nonostante il suo rapporto con la sarcastica e volitiva nonna non sia dei migliori a causa di vecchie ruggini. Ma il giovane non può neanche immaginare cosa Valpiana, e la nonna, abbiano in serbo per lui.

Citazione in IV di copertina
Nella migliore delle ipotesi, mia nonna è pazza.
Nella peggiore, ci sono sessantacinque anni di storia storta da raddrizzare. E io non so perché questa cosa stia capitando proprio a me, che forse sono la persona meno predisposta a prendersi delle responsabilità. Ma qui c’è un’emergenza da risolvere e so già che, se non ci provo neanche, non riuscirò più a guardarmi allo specchio.
Sinceramente, penso di essere troppo bello per correre un rischio simile.

Manuela Mellini, romagnola di nascita (1979), oggi vive fra Berlino e l’Italia. Lavora dal 2004 come redattrice, autrice e ghostwriter, occupandosi di diversi argomenti: dallo spettacolo allo sport, dall’arte alla storia. Realizza giochi di enigmistica per bambini-bambini e bambini-quelli grandi, ma a quanto pare ciò che le viene meglio sono comunque sempre le piadine. Nel 2016 è uscito il suo primo romanzo, Il colore dei papaveri.
ingresso libero
Mondolibro
++++

rassegna : dal libro al teatro
sabato 25 maggio ore 16 Teatro La vera storia di cappuccetto rosso


Cappuccetto Rosso è una delle fiabe europee più popolari
al mondo, di cui esistono numerose varianti. La versione scritta più nota è quella dei fratelli Grimm (Rotkäppchen) del 1857.
Le fiabe tradizionali nel corso della storia sono state tramandate e riadattate anche secondo il periodo storico e il cardine primo del progetto de I Fantastorie è proprio quello di snodare gli standard e i luoghi comuni della tradizione e rivisitarli.
Abbiamo la possibilità di far conoscere ai bambini una storia che non è più rappresentata da principesse alla ricerca della felicità simboleggiata dal principe azzurro, che il lupo può essere il migliore amico dell'uomo e che si può andare oltre lo stereotipo dell'uomo nero.

I Fantastorie propongono uno spettacolo liberamente ispirato al libro “Fiabe in Rosso” di Lorenzo Naia e Roberta Rossetti||Verba Volant Edizioni. Cappuccetto Rosso è una bimba come le altre che ha la fortuna di avere un lupo per amico. Un lupo molto furbetto che si diverte a fargli molti scherzi. Molto spesso Cappuccetto Rosso va a casa della sua nonna e per arrivarci deve attraversare il bosco. É proprio li che è nata l'amicizia tra Cappuccetto Rosso e il lupo, un lupo che non si sazia mai di giocare insieme a lei. La loro amicizia e la complicità tra cappuccetto Rosso e la nonna sono protagonisti dello spettacolo.

Spettacolo adatto a tutta la famiglia e a bambine e bambine dai 4 anni in poi
durata 25 / 35 minuti
con Lorena Cinquemani e Nicolò Rossi
Ingresso 5€ / 4€
(gruppi a partire da cinque persone pagano solamente 4€)
prenotazione:info@mondolibro.de
Mondolibro