Italienische Buchhandlung in Berlin



martedí 27 giugno ore 20 presentazione di Esploratori e fuggiaschi (Mimesis, 2017)
con l'autrice Marialuisa Stazio
moderazione Federico Quadrelli



La voglia di andare oltre i consueti territori esistenziali per aprirsi a nuove scoperte e opportunità, ma anche un allontanamento carico di paura e insoddisfazione. Il binomio “esplorazione-fuga”, scelto da Marialuisa Stazio per sintetizzare le motivazioni dei giovani adulti espatriati a Berlino è in grado di dirci qualcosa di più generale sulla condizione giovanile italiana.


MARIALUISA STAZIO lavora all’Università di Cassino e del Lazio Meridionale. Le sue ricerche si sono concentrate principalmente sulle industrie culturali, nel loro sviluppo storico e sistemico, e sulla produzione culturale come elemento di differenziazione e di vantaggio competitivo dei territori nell’economia globale e nel mercato turistico. Ha condotto questa ricerca grazie a una fellowship DAAD (Deutscher Akademischer Austauschdienst) presso l’Institut für Europäische Ethnologie della Humboldt Universität.

ingresso libero
Mondolibro - Torstr 159
****
28 giugno ore 19
La Sicilia come microcosmo -
Lettura dalle novelle di Luigi Pirandello
Tommaso Ragno, nato nel 1967, è un attore italiano attivo nel cinema, nel teatro, in televisione e in radio.
Marina Senckel,
nata nel 1982, attrice tedesca, attiva nel teatro, cinema e televisione, dal 2006 al 2014 al Berliner Ensemble.

Italienisches Kulturinstitut,
Hildebrandstraße 2 ·


***
sabato 1 luglio  ore 11-19
mercatino del libro usato + svendita libri per bambini e ragazzi della biblioteca scuola europea italo tedesca "Finow Grundschule"

OCCASIONE!! tanti libri usati per bambini e ragazzi
 molta narrativa e saggistica a partire da 1€

 parte dell'incasso andrà alla biblioteca per comprare libri nuovi e materiale didattico
Mondolibro

****

sabato 1 luglio ore 16 L'Armando

Presentazione del libro L’Armando – L’incontro e L’aquilone, una storia di amicizia.con l'autrice Ilaria Prigione e l'illustratrice Elisa Canducci.
Alla lettura/presentazione del libro seguirà un divertente laboratorio gratuito: i bambini potranno creare la loro storia con timbri, carta e colori.

L’Armando è il primo lavoro ideato e creato dalla coppia creativa formata da Ilaria Prigione (testi) e Elisa Canducci (illustrazioni).Il libro illustrato è dedicato ai bambini e agli adulti che amano le storie.L’incontro e L’Aquilone sono le prime due avventure di una saga che vede protagonista Armando, un pappagallo vecchiotto e brontolone ma saggio e con un gran cuore. Tra Armando e Marco, il bambino che lo sceglierà come compagno di giochi, nascerà una grande amicizia fatta di racconti avventurosi, esperienze condivise e insegnamenti di vita.



ingresso libero
Mondolibro - Torstr. 159
****
martedí 4 luglio ore 20
Incontro con Nando Dalla Chiesa
presentazione del libro : Una strage semplice
La verità rimossa che portò a morte Falcone e Borsellino -
Melampo editore 2017

Moderazione: Luigi Reitani -
direttore dell' Istituto Italiano di Cultura di Berlino

«E a Capaci il 23 di maggio fu l’inferno. Da Roma e da Ciampino avvisarono, a Palermo seppero. La mafia che appare muta fa volare la parola attraverso i muri, i popoli e gli oceani. Ricordiamo tutti come andò. L’atterraggio, l’avvistamento, l’annuncio, l’appostamento, la partenza, i mozziconi a mucchi sulla montagna, la piccola colonna di auto, i primi chilometri, nuovi mozziconi, l’attesa, l’apparizione, il giudice al volante, il boato, la terra che si fa cielo, l’Italia che cambia la sua storia»

Capaci. E la sua continuazione, via D’Amelio. Una strage in due tempi. Quando il Paese sembrò impazzire. Mentre Milano osannava i giudici e a Palermo terribili immagini di guerra ne raccontavano la carneficina. Due Italie all’apparenza lontane e invece, come spiega il libro, segretamente vicine. Quella che portò a morte prima Giovanni Falcone e poi Paolo Borsellino fu una strage semplice, frutto di una logica lineare.
Che vide convergere Sud e Nord, economia e politica. Che prese la rincorsa all’inizio degli anni Ottanta per conto della mafia palermitana e giunse all’appuntamento di dieci anni dopo in rappresentanza delle paure e ostilità di un intero sistema illegale. Su tutto, l’incubo che il giudice più odiato da Cosa Nostra potesse guidare una struttura nazionale di indagini, da lui ideata, e colpire i crescenti rapporti tra gruppi imprenditoriali d’avventura e capitalismo mafioso; tra mafia e appalti, tra criminalità finanziaria e complicità politiche. Questo libro vuole ricostruire il contesto evidente in cui tutto accadde. Per andare oltre la retorica, e oltre il mistero.


NANDO DALLA CHIESA
è professore ordinario di Sociologia della criminalità organizzata presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano, di cui dirige anche l’Osservatorio sulla criminalità organizzata. Presidente onorario dell’associazione Libera e presidente della Scuola di formazione “Antonino Caponnetto”, è editorialista del “Fatto Quotidiano”. Ha scritto numerosi libri di analisi e denuncia del fenomeno mafioso. Per Melampo ha pubblicato La Convergenza. Mafia e politica nella Seconda repubblica (2010), Le ribelli (2006) e Delitto imperfetto (2007), oltre ad aver curato e scritto l’introduzione di una nuova edizione della Questione meridionale di Antonio Gramsci (2014).


Mondolibro - Torstr 159
ingresso libero

incontro organizzato da Mafia? Nein Danke


***
venerdí 7 luglio ore 20 Presentazione del libro La lucina (Mondadori, 2013)
Incontro con l'autore Antonio Moresco e la Repubblica nomade

“Sarà un cammino lungo e controcorrente” Antonio Moresco

ultima tappa del cammino da Parigi a Berlino
con l'incontro con lo scrittore Antonio Moresco ed alcuni attivisti della Repubblica Nomade**

*ANTONIO MORESCO
Antonio Moresco, nato a Man­tova nel 1947, è uno dei più importanti e originali scrittori italiani. Della sua vasta opera romanzesca, saggistica e teatrale, ri­cordiamo almeno Gli esordi, Canti del caos, Gli increati. - Candidato al Premio Strega 2016.

Presentazione del libro "LA LUCINA" (Mondadori,2013)
...Con questo suo "piccolo principe", Antonio Moresco mette in scena una meditazione commossa sul senso dell'universo e della vita. In un dialogo continuo con gli esseri che popolano i boschi, radici aeree, alberi, lucciole, rondini, Moresco come Leopardi riflette sulla solitudine e il dolore dell'esistenza, ma anche su ciò che lega uomini e animali, vivi e morti.
**La Repubblica Nomade è un’associazione aperta e dinamica nata nel 2014 che si propone di fare del cammino la prefigurazione di un diverso modo di vivere. http://www.repubblicanomade.org/

ingresso libero
Mondolibro - Torstr 159
****